Qualche volta le comodità possono giocare dei brutti scherzi. 

Chiunque abbia dovuto usare il cellulare in macchina non può non aver apprezzato la facilità e convenienza del Bluetooth. In fondo, oltre alla praticità, c'è un fondamentale guadagno in termini di sicurezza "fisica" (non stacco le mani dal volante mentre telefono).

Sfortunatamente collegare il cellulare significa anche condividere dei dati (personali), come la lista dei contatti, agenda, ecc. Siete sicuri che la vostra automobile gestisca questi dati come si deve? Forse si, ma nel dubbio, un ricercatore di sicurezza ha scoperto come sia semplice accedere a questi dati senza esserne il legittimo proprietario. 

Il pericolo è ovviamente elevato se la macchina è in sharing o noleggio, cosa  ormai abituale per le aziende. Quindi i contatti delle aziende sono a massimo rischio, anche perché particolarmente interessanti nelle fasi preliminari di un'intrusione informatica, quando tutte le info possibili sono raccolte dagli attaccanti per fare, ad esempio, del phishing.

In attesa che i costruttori correggano il problema, la soluzione è semplice: dopo aver utilizzato lo smartphone a bordo di un'auto a noleggio/sharing, cancellate i dati memorizzati sulla macchina!