Quando si parla di security by design si deve intendere la sicurezza del trattamento dei dati nella progettazione e creazione di qualsiasi soluzione lungo tutto il processo: questo concetto deve essere ancor più rilevante quando si ha a che fare con soluzioni di sicurezza, come ad esempio la videosorveglianza.

Nell'articolo in calce emerge che questo aspetto è un problema molto spesso ignorato, sia nella progettazione e realizzazione di dispositivi (alcune telecamere a causa di vulnerabilità intrinseche possono essere facilmente hackerabili), sia nella realizzazione e installazione degli impianti di videosorveglianza, omettendo le best practice basilari come il non modificare le credenziali di accesso standard ai DVR. 

Recentemente sono state scoperte nel dark web oltre 30.000 password associate a videoregistratori digitali, che potrebbero far emergere serie vulnerabilità di sicurezza fisica (es. cancellazione delle immagini o la disabilitazione delle telecamere).

Per contrastare le moderne minacce è quindi fondamentale applicare un approccio olistico alla sicurezza, che deve coinvolgere anche la scelta delle giuste tecnologie, la formazione, i processi di realizzazione degli impianti e la protezione cyber degli stessi.