L’adozione di soluzioni di microsegmentazione dedicate alla protezione dei propri Data Center e delle applicazioni (anche in contesti ibridi) in iniziative di migrazione al Cloud e nella protezione di applicazioni prioritarie perché ritenute di maggior valore o critiche, è possibile e conveniente per aziende anche di media dimensione e con limitati workloads.Ciò è reso possibile non solo grazie alla diffusione di tecnologie più o meno innovative e iperconvergenti, ma soprattutto sulla spinta degli emergenti requisiti di compliance (es. Swift, CBEST, PCI, etc).

Le più tradizionali e costose soluzioni di protezione perimetrali (quelle per intenderci in cui il FW viene posto a protezione del Data Center) non sono più sufficienti per la "liquidità" del contesto applicativo di riferimento - estremamente dinamico in cui ogni utente ha virtualmente la possibilità di accedere ovunque a ogni applicazione - per l'enorme iperconnettività e interoperabilità applicativa, per la diffusione e la necessità di operare gli sviluppi con strumenti e tecnologie "agile" e "DevOps" e per l'aumentata superficie di attacco a cui rete, sistemi e dati sono potenzialmente esposti.

E' sempre più evidente come in queste complessità, la primaria e principale necessità dell'IT Manager, del CIO e del Security Manager si concentri sulla possibilità di "microsegmentare per gestire". 

Per poter realizzare quanto esposto è fondamentale poter "vedere" e poter realizzare in primis la mappa delle connessioni di rete e delle interdipendenze delle applicazioni che sono distribuite, stanno crescendo e migrando verso il Cloud, bloccando le minacce che superano le protezioni perimetrali.

Emergono piattaforme evolute per l'orchestrazione integrata, la creazione, l'enforcement e l'audit delle policy di sicurezza che sfruttano dinamicamente le istruzioni di micro e nano segmentazione, riducendo sensibilmente i costi di distribuzione dei firewall, a favore invece di una gorvernance dinamica e sicura della complessità applicativa.

In questo contesto team di specialisti di sicurezza IT che dispongono di strumenti di simulazione possono supportare gli IT Manager nella veloce rappresentazione e valutazione dei ritorni degli investimenti e delle ottimizzazioni possibili, nell'applicazione di moderne - hardware independent - soluzioni di microsegmentazione.