Per le aziende che si occupano della gestione del ciclo integrato dei rifiuti, la presenza sul parco automezzi di un sistema satellitare di fleet management rappresenta un valore aggiunto evidente in termini di ottimizzazioni, con possibilità di aumentare sensibilmente la produttività di impianti e stabilimenti grazie all’analisi e alla correlazione dei dati generati e le informazioni recuperate in real-time dai veicoli.

Per una realtà come quella della raccolta rifiuti, è possibile infatti controllare lo stato di carico dei veicoli, conoscere il peso dei rifiuti raccolti, monitorare i sovraccarichi e di distribuire il carico stesso. È importante che tutte questi dati vengano analizzati e che abbiano come fine ultimo la creazione di processi predittivi e migliorativi, andando ad incidere su vari ambiti aziendali.

Ma non è tutto. Forse siamo abituati a pensare che un veicolo della nettezza urbana non possa aver bisogno di un antifurto, tanto meno satellitare e infatti molte aziende non se ne preoccupano, ma i fatti di cronaca come quello in calce ci smentiscono.

Viviamo nell’epoca del data driven society in cui milioni di oggetti generano dati, ma non dobbiamo mai dimenticare l’aspetto di security e le aziende hanno l’opportunità e il dovere di tenerne sempre conto.

Per questa ragione un sistema di fleet management satellitare dovrebbe essere sempre connesso a un Security Operation Center (SOC) in grado di integrare e attivare funzionalità di sicurezza sugli automezzi.

La stessa piattaforma satellitare che gestisce i dati per finalità logistiche, se connessa a un SOC, può infatti abilitare segnalazioni di allarme da parte dell’autista (es. malore), o da parte del mezzo in caso di accesso non autorizzato al veicolo. 

Il Security Operation Center ha la possibilità di intervenire attivamente e, in caso di necessità (es. furto), può disattivare il motore del mezzo da remoto o gestire situazioni anomale, come ad esempio quando l’automezzo percorre strade differenti da quelle pianificate o esce da determinate aree concordate.