La sottrazione di dati critici con impatti significativi in termini di denaro e reputazione è sempre più frequente e  - per via del GDPR - obbligatoriamente resa pubblica.

Per anni i Security Stakeholder e i risk leaders delle aziende hanno operato nell'ombra, ma ora hanno la straordinaria opportunità di emergere e guidare quella trasformazione digitale sicura, così cruciale per il successo, ma a volte per la sopravvivenza stessa  della propria azienda.

Programmi emergenti orientati alla Security Convergence - una pratica datata fra le discipline di SRM che oggi trova finalmente le condizioni per affermarsi almeno in alcune primarie illuminate organizzazioni - l'analisi puntuale dei più emergenti trend tecnologici e di mercato, il supporto di metodologie e framework per l'integrazione, sono gli elencanti da sfruttare per proteggere gli asset e irrobustire la postura della sicurezza della propria azienda, ma anche per elevare il proprio standing professionale.

Una sfida da cogliere tra la grande disponibilità di tecnologie innovative, la paradossale scarsità di profili professionali adeguati e l'opportunità di fare partnership con terze parti specializzate che possano integrare capacità, know how, esperienza e strumenti per la gestione del rischio.